Segui su twitter

IN EVIDENZA:
TESTI E TRADUZIONI IN ITALIANO BRANI ROBBIE WILLIAMS
AGENDA :
Concerti a Las Vegas di marzo/aprile/luglio 2020 tutti cancellati
18 Maggio 2020 - Concerto a Bonn ( rinviato al 13 giugno 2021 ) )
6 Giugno 2020 - Soccer Aid Old Trafford Manchester ( ANNULLATO )
20 Giugno 2020 - Concerto a Stoke On Trent - Port Vale Stadium ( posticipato all'estate 2021 )


giovedì 9 luglio 2020

THE BIG GOODBYE ( ROBBIE WILLIAMS E RONAN KEATING ) IN USCITA A FINE LUGLIO DEDICATA A STEPHEN GATELY


Robbie e Ronan Keating dei Boyzone hanno registrato insieme un brano dedicato all'amico Stephen Gately, membro della band, tragicamente scomparso nel 2009 a 33 anni.
Ronana Keating ha dichiarato a proposito : '' Ho ricevuto una email da Robbie subito dopo il nostro concerto in TV per celebrare il 10mo anniversario dalla morte di Stephen. C'era scritto : ' Ehi Ron ho una canzone che ho scritto per Stephen la settimana che Stephen morì. Sono in cucina in lacrime ascoltando proprio questa canzone'. Gli ho detto che sarebbe stato bello fare qualcosa insieme. Così abbiamo lavorato su questo brano ed è una canzone davvero speciale ''
Il duetto tra Robbie Williams e Ronan Keating si intitola 'The Big Goodbye'. E' inserito nel nuovo album di Ronan 'Twenty Twenty' che uscirà a fine luglio 2020

NUOVI BRANI DAI LIVE SU INSTAGRAM DEGLI ULTIMI GIORNI

Robbie ci ha cantato altre demo di canzoni che forse inserirà nel prossimo album. Alcune sono ancora incomplete/senza titolo. L'unica di queste già ascoltata in precedenti live è la canzone per Coco.

 Paranoid :






Coco Song :

DEMO ' TE QUIERO '

Durante i suoi live su instagram Robbie ci ha regalato un'anteprima di un suo brano inedito di genere latino

EVEN ENEMIES CAN BECOME FRIENDS


Nuovo podcast 
Ascolta su :

lunedì 29 giugno 2020

INSTAGRAM LIVE DEL 29 GIUGNO 2020

Con i commenti

Senza commenti

INTERA INTERVISTA CON ANNA BREES


DA SOLO POSSO ANCORA RIEMPIRE SAN SIRO


Tradotto a grandi linee :

Andy Goldstein gli chiede se cambierebbe la sua carriera di popstar con quella di un famoso calciatore. Lui gli risponde subito di no e gli spiega il perchè : '' Ascolto spesso i calciatori che parlano delle loro carriere. Li ascolto tutte le sere. Jasoon McAteer ha detto che quando ha giocato a San Siro per l'Irlanda ed ha vinto ha guardato sin su in alto ed ha visto che lo stadio era strapieno. Questo posso farlo anche io da solo. Non ho bisogno di altre 21 persone . Canto una canzone lì dentro e 80mila persone cantano con me. Quando ho cantato a San Siro ho percepito anche io questa esplosione di emozioni e a 32 anni il calciatore si ritira mentre io a 46 posso ancora fare San Siro ... Boommm ''

estratto dal live su instagram

giovedì 25 giugno 2020

ROBBIE WILLIAMS E LA TEORIA DEL COMPLOTTO PIZZAGATE




Dopo la pubblicazione dell'intervista rilasciata ad Anna Brees ( qui sopra solo uno spezzone. Intera intervista QUI  divisa in tre parti) sono partite una marea di polemiche tanto che in poche ore Robbie Williams è diventato twitter trends in Germania  ( vedi foto sotto ).
In pratica Robbie avrebbe fatto una serie di dichiarazioni controverse relative al PizzaGate
Per chi non lo sapesse, cos'è il pizzagate : è una teoria del complotto secondo la quale Ilary Clinton nel 2016 sarebbe una dei leader di una cerchia di pedofili che davano sfogo alle loro perversioni sessuali all'interno di in una pizzeria, il Comet Ping Pong di Washington DC
Robbie nell'intervista sostiene che la teoria del PizzaGate non è ancora stata smentita aggiungendo : '' ma perchè non vengono poste certe domande ? Potrebbe anche esserci una spiegazione ragionevole. Il fatto che non sappiamo niente vuol dire che nulla è stato sfatato. Ok non c'era uno scantinato in quella particolare pizzeria ma non è la risposta che io voglio come cittadino. Nessuno ha dato delle risposte vere. I resoconti generali su questa storia sono stati falsificati. Le domande giuste non sono state poste alle persone giuste nei luoghi giusti.  ''
L'intervista è poi proseguita a tratti su argomenti legati alla cospirazione e complotti vari.
Per questo Robbie è stato duramente attaccato sui social, iniziando da Chris York, un giornalista inglese, che lo ha definito su twitter un 'Pizza Gate truther' (complottista)

Brian Harvey mette in guardia Rw qui 


ESTRATTI DAI LIVE SU INSTAGRAM - DUE NUOVI BRANI

I due brani non hanno ancora un titolo ufficiale.
Tenendo conto del testo chiameremo il primo 
Sister
 

PODCAST : FOOD GLORIOUS FOOD


Nuovo episodio At Home With The Williamses FOOD GLORIOUS FOOD

Tutti gli episodi QUI su Apple
Tutti gli episodi QUI su Spotify

QUEST'ANNO IL SOCCER AID DIVENTA VIRTUALE


Come tutti noi sappiamo il Soccer AID a fondo benefico per Unicef si è sempre svolto a Giugno, ma quest’anno a causa della pandemia coronavirus non si è potuto disputare, ecco allora che si è pensato, nel breve termine, ad una alternativa digitale come il live streaming.
Un certo numero di grandi star, tra cui Robbie Williams e l'olimpionico Usain Bolt, prenderanno parte a questo torneo FIFA.
Il torneo sarà trasmesso in diretta sul canale Twitch di EA Sports per chiunque fosse interessato, a cominciare dalle 17:00 (BST) di sabato 27 giugno, con otto partite che si svolgeranno per tutta la serata.
Gli spettatori sono incoraggiati a donare ciò che possono all'Unicef, che sta combattendo la diffusione del coronavirus e contribuirne a limitare l'impatto sulla vita dei bambini. Per ogni sterlina donata Il governo inglese ne aggiungerà un’altra.
Insieme a Williams e Bolt al concorso di quest'anno ci sono i cantanti Liam Payne e Olly Murs, l'atleta olimpico Sir Mo Farah, l'attore hollywoodiano James McAvoy, oltre che il freestyler e presentatore di calcio Liv Cooke.
Usain Bolt intervistato ha rilasciato questa dichiarazione: "Sono emozionato di essere di nuovo il capitano di questo evento benefico, anche se in un ambiente leggermente diverso.. Non vedo l'ora di giocare per l'Unicef, con la squadra, di rivedere Robbie e raggiungerlo mentre giochiamo. Spero sarà un grande spettacolo e ci si ricordi di donare!”
I volti famosi si sfideranno individualmente, ma rappresenteranno l'Inghilterra o il Soccer Aid World XI e i loro risultati contribuiranno a decidere quale squadra è nominata campione alla fine del torneo.
Ecco un elenco completo degli incontri notturni (Inghilterra v Soccer Aid World XI):

Incontro #1 alle 17:20: Tekkz contro Ollelito

Incontro #2 alle 17:55: Liam Payne v James McAvoy (ospitato da Jessie Ware)

Incontro #3 alle 18:30: Jeremy Lynch v Billy Lingrove (ospitato da Laura Whitmore)

Incontro #4 alle 19:05: Liv Cooke contro Elz la Strega (ospitato da Laura Whitmore)

Incontro #5 alle 19:40: Sir Mo Farah v Iain Stirling (ospitato da Maya Jama)

Incontro #6 alle 20:15: Olly Murs v Roman Kemp (ospitato da Maya Jama)

Incontro #7 alle 20:50 : TBC v TBC (ospitato da Mark Wright)

Incontro #8 ore 21:25: Robbie Williams v Usain Bolt (ospitato da Iain Stirling)

Soccer Aid rimane impegnato ad ospitare una partita di football di beneficenza nella vita reale nel corso dell'anno, in seguito al rinvio del loro evento previsto all'Old Trafford del Manchester United.

( fonte )
traduzione a cura di Ivan zanardelli

lunedì 22 giugno 2020

DIFFIDATE DAI PROFILI FALSI SUI SOCIAL

Robbie ci mette in guardia dai profili fake. Chiunque si finga Robbie Williams con profili diversi da quello ufficiale è falso. Diffidate.



Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Robbie Williams (@robbiewilliams) in data:

venerdì 19 giugno 2020

PRIMO CONCERTO POST COVID DI ROBBIE - PROSSIMAMENTE IN UK


Ci sarà un concerto esclusivo di Robbie, il primo post covid, in UK prossimamente. La data e il luogo non sono ancora resi noti. La competition per assistere all'evento e vincere un meet&greet con lui è riservata esclusivamente a possessori di cellulari inglesi. Si tratta di inviare un sms al numero 82122 con la scritta ROBBIE.  ( dettagli e video nel link ).
Si tratta di un evento benefico e parte del ricavato andrà a favore di Make Some Noise


martedì 16 giugno 2020

ROB & AYDA : SPESSO FACCIAMO PIPI' IN PISCINA

Robbie Williams e Ayda Field fanno pipì nella piscina degli amici quando sono loro ospiti

Rob : La doccia non è un luogo dove mi viene da fare la pipì anche se mi è successo. La faccio invece spesso nella piscina. Vado a trovare gli amici per pisciare nelle loro piscine. Come i cani. E' quello che faccio in piscina. 
Ayda : Anche io faccio pipì sotto la doccia. L'ho fatta in mare quando sono lontano dalle persone e sicuramente l'ho fatta anche in piscina. 


L'articolo si riferisce alla conversazione in QUESTO video dal minuto 8,08 nel momento in cui Ayda dice all'amico che Robbie si è allontanato per andare ad urinare in giardino
( Si tratta evidentemente di una chat scherzosa )

INSTAGRAM LIVE DEL 15 GIUGNO 2020 SERA




Podcast con Shuffle T


lunedì 15 giugno 2020

INSTAGRAM LIVE DEL 14 E 15 GIUGNO 2020 - NUOVI BRANI

Nei due live potete ascoltare nuovi brani che probabilmente verranno inseriti in
Under The Radar 4

14 Giugno :


15 Giugno registrato da altro dispositivo
 ma solo gli ultimi 20 minuti :

Dalle storie di instagram :

ARTICOLI VARI USCITI IN QUESTI GIORNI SUI TABLOID


Parlando a una testata australiana l'ex Take That, a proposito delle abitudini alimentari, ha spiegato:
“Quando ti sbarazzi di tutto il resto, diventa l'ultimo ostacolo da superare. È una costante. Perché se hai smesso di farti di coca, non vedi la coca, non la cerco, quindi non la vedo. Se non voglio bere, non devo bere. Non devo andare al pub. Non devo andare al club. E va bene. Con quello tutto bene”.
Ma con il cibo la faccenda è totalmente differente, e per nulla facile. Dice Robbie:
“Ma con il cibo, devi mangiare. Quindi sei costantemente attivato in un certo modo in qualche forma di auto-abuso perché devi consumare per vivere. È diverso dal sesso, dalla coca e dalla dipendenza da alcol, perché non devi avere quelle cose. Io sono come una confezione di Pringles. Una volta che è aperta, non riesco a smettere.”
Quattro anni fa Robbie Williams aveva già parlato di questa sua difficoltà nel gestire la sua voracità: “Mangio di notte. Mi alzo nel cuore della notte e vado al frigorifero”. Chiaramente non per mangiare cibo sano: “Io non voglio la lattuga, non cerco la lattuga”.
( fonte : Rockol )


Robbie Williams ha speso 1 milione di dollari per l’acquisto di 5 macchine nuove, per essere al pari livello di Elton John, dopo aver visto il garage di casa sua quando aveva solo 18 anni.
Ricorda una Ferrari, una Porche, una Ferrari è una Aston Martin... buio sulla marca dell’ultima macchina.
Il cantante 46enne ha detto a Andy Goldstein di TalkSport: "(La casa di Elton) era fenomenale, aveva quattro auto in ogni garage, Ferrari, Aston Martins e così via.
"E 'stato un momento che mi ha lasciato un'impressione indelebile”.
"Allora uscii a comprarne cinque... facilmente, 170.000 dollari ciascuna. consegnate tutte nello stesso giorno.
" consegnate esclamai 'perché caxxo ho fatto tutto questo? e poi le ho vendute. Non avevo la patente."
Nonostante questa epica spesa Robbie non ha mai imparato a guidare e ancora oggi non gli interessa imparare... “ ma mai dire mai”!
Nel frattempo, ha acquistato di recente un telefono cellulare dopo essere stato privo per 14 anni.
Ha fatto trasmissioni Instagram Live sul suo portatile ogni giorno durante il lockdown, è talmente assorbito da questa cosa che la moglie Ayda Field si sta agitando per questa sua nuova ossessione.
Ricorderete che originariamente si sbarazó del suo telefono nel 2006 e ha affermó “mai più uno“. Ma ha rivelato: "Ho un telefono ora, perché non ne ho avuto uno per molto tempo.
Ieri sera mia moglie: 'Stai troppo al telefono, e ha ragione”.
"Così ora mi prenderò una pausa, rifletterò su questa mia nuova ossessione. Ma finchè non si tratta di pillole o alcolici o polveri, non mi interessa disintossicarmi.
"Chiudo con qualcosa e ne spunta subito un’altra”!
(Fonte The Sun  - traduzione a cura di Ivan Zanardelli )


Nel 1995 dopo aver lasciato i TAKE THAT il 46 enne Robbie Williams si rifugia nella casa di Jamie Redknapp nel Merseyside.
Jamie coetaneo d’età è stata una persona su cui appoggiarsi per molto tempo.
L'ex centrocampista del Liverpool ha incontrato Rob per l'ultimo episodio di Home Fixture di Redknapp su Sky One, che andrà in onda questa sera.
Mentre la coppia ricordava alcuni dei loro momenti più selvaggi insieme come migliori amici, Jamie afferma che Rob è rimasto con lui per sfuggire alla follia dei media dopo la sua decisione di lasciare I Take That. In tutto il paese era nata una sorta di toto scommessa su dove si trovasse, e si scopre che il cantante si stava godendo qualche tempo di inattività nel pad del suo amico a Liverpool.
Jamie ricorda: "In pochi sanno, che quando hai lasciato i Take That e tutti in tutto il paese ti stavano cercando, sei venuto e sei rimasto con me.
“Nessuno dei giornali lo sapeva, nessuno, e tu mi hai seguito a Liverpool," ha aggiunto.
Mentre l'ex stella del calcio ricorda i bei vecchi tempi come lo erano statii, lo stesso non si può dire per Robbie che ha descritto l'intera esperienza come una 'sfocatura'.
"Per essere onesto con te, non riesco a ricordare molto", rispose Robbie.
“Proprio come una sorta di tanti flash di una Polaroid, una bottiglia di grappa alla pesca, un club... - " Mentre il suo ricordo di quel momento folle della sua vita è abbastanza sbiadito, Robbie non ha mai dimenticato l’ospitalità nel pad a Liverpool.
Il cantante di Candy aggiunse: "Ricordo molto bene dei lavori, l'unico posto in cui ricordo per l'epoca una piscina in casa".
Poche settimane dopo, Jamie chiese a Rob di andare a Marbella per una vacanza da “bravi ragazzi” non voleva farsi sfuggire l'opportunità di invitare la più grande pop star del pianeta.
“Avevamo un posto libero sull'aereo, 'chi dovremmo invitare? La più grande pop star del mondo, quella di Robbie Williams. Sei venuto a unirti a noi a Marbella", ha ricordato la star dello sport.
Rob si unì a John Barnes, Robbie Fowler, Neil 'Razor' Ruddock e Phil Babb durante la fuga spagnola.
Nonostante i bei tempi, il produttore di rock DJ ha insistito sul fatto che non ricorda molto del viaggio.
Rob scherzando afferma: “Non ricordo molto degli anni '90 perché... ero parecchio malconcio. Diciamo solo questo”.
L'ex centrocampista Jamie ha recentemente condiviso un epico scatto di ritorno dalla vacanza, che mostra il cantante nel godersi alcuni drink con diversi membri della squadra del Liverpool.
Anche se i suoi ricordi sono confusi, a giudicare dallo scatto, sembra che Rob si sia divertito!



( Fonte : Mirror - Traduzione a cura di Ivan Zanardelli )

mercoledì 10 giugno 2020

HARRY BORDEN RICORDA QUEI GIORNI CHE FOTOGRAFO' ROBBIE WILLIAMS







Il 10 marzo 1997, la rivista Select pubblIcó una serie di scatti fotografici a firma Harry Borden. Il fotografo ripercorre quegli anni....

“All'inizio del 1997, Robbie Williams era in una fase molto difficile della sua carriera, e non era facile prevedere cosa sarebbe successo. Il ventitreenne aveva lasciato i Take That l'anno precedente, ma non aveva ancora pubblicato il suo primo album da solista. Quando mi venne dato l’incarico dalla rivista musicale Select di fotografarlo nel marzo 1997, era piuttosto paffuto e sembrava un po' perso.

La rivista aveva prenotato uno studio a Clerkenwell, nel centro di Londra, e voleva che facessi degli autoritratti per un'intervista con la giornalista Caitlin Moran. Ma Robbie non era mentalmente predisposto per tali riprese. Ricordo chiaramente che ho avuto poca o nessuna conversazione con lui.

I suoi problemi di abuso di droga in quel momento erano ben noti e periodicamente lasciava la stanza per ritornarci in uno stato di strana eccitazione.
Indossava un incredibile vestito a righe, e l'ho fotografato mentre saltava come un maniaco.

Non è stato un servizio decisamente intimo. Ad un certo punto, salì su una scala in studio. I suoi assistenti lo guardarono mentre si sfregava le mani con ansia.

Tuttavia, anche in questo stato imprevedibile e arruffato, era molto carismatico e affascinante. Aveva occhi incredibili ed era fantastico da fotografare. Chiunque lo abbia fotografato avrà una foto di Robbie nel book.

A parte i ritratti in studio, avevo altri piani per le riprese. Sono un grande fan delle famose fotografie di Dennis Stock dell'attore James Dean a Times Square, e volevo provare qualcosa di simile. Mi piaceva l'idea di fotografare qualcuno di carismatico in un ambiente anonimo, così mi sono offerto di fare qualcosa in esterna.

La direzione di Robbie era molto preoccupata che sarebbe stato attaccato, ma ho cercato di convincerli che era una buona idea. Ho detto che avremmo attraversato Clerkenwell fino alla stazione della metropolitana di Farringdon, dove avrei scattato foto di lui nell'atrio, forse leggendo un giornale. Hanno accettato a malincuore, anche se non ho detto loro il mio vero piano - fotografarlo su un treno della metropolitana di Londra!

Mentre io e Robbie camminavamo attraverso la stazione con un entourage alle spalle, gli dissi cosa volevo fare e lui accettò subito. Così, quando un treno entró in banchina, io e lui siamo saltati sul treno proprio mentre le porte stavano per chiudersi, lasciando di stucco sia il mio assistente che il suo entourage attoniti in banchina.

Abbiamo fatto una sosta sul treno nella stazione di King's Cross. Avevo con me la Fujifilm GW670 (una fotocamera di telemetria 6x7 con un obiettivo 90mm), film Kodak Tri-X e un treppiede. Feci circa 10 foto. Nessuno sul treno ci ha detto qualcosa o a malapena alzò lo sguardo. Scendemmo a King's Cross e prendemmo il treno per Farringdon.

Se volessi girare una cosa del genere oggi, probabilmente dovrei ottenere un permesso ufficiale o inserire un sacco di extra. Ma l'abbiamo fatta franca perché l'abbiamo fatto così in fretta.... Se chiedi, "Va bene scattare la foto?", stai semplicemente dando alle persone l'opportunità di opporsi. Qui abbiamo osato e penso che l'energia e la spontaneità siano intessuti nel tessuto dell'immagine.

Nello stesso anno, Robbie ha pubblicato il suo primo album da solista, Life Thru a Lens, e improvvisamente è diventato una star più grande che mai. Quando l'ho fotografato di nuovo nel 2005, aveva prodotto cinque album di successo e firmato un contratto record da 80 milioni di sterline con la sua casa discografica. Era diventato uno degli artisti discografici più venduti al mondo.

Le riprese, che hanno avuto luogo nel lussuoso Four Seasons Hotel George V a Parigi dove era molto controllato, furono improvvisate. Mi era stato detto di fotografarlo senza precise indicazioni. Non voleva guardare la telecamera.

Più tardi, lo fotografai sul palco. È un artista fenomenale ed è stato un concerto incredibile. Ho incontrato la sua famiglia e gli amici sul bus turistico. Erano molto cordiali e loquaci, ma Robbie era nel suo mondo. Le due volte che l'ho incontrato, sembrava un enigma completo. Era impossibile superare il personaggio che aveva creato e vedere il vero Robbie.

La foto migliore del servizio rimane lo scatto in metropolitana. Nel 1997 è stata selezionata per il John Kobal Photographic Portrait Award. Potrebbe non essere uno dei miei preferiti di tutti i tempi, ma era esattamente la foto che stavo cercando. Ancora oggi, vent'anni dopo, posso darle un'occhiata e rallegrarmi di essere riuscito a rendere la mia idea una realtà”.

( traduzione a cura di Ivan Zanardelli )

sabato 6 giugno 2020

AYDA : NON NASCONDERO' AI MIEI FIGLI IL PASSATO TURBOLENTO DEL PADRE


Ayda Field ha dichiarato al The Sun in un' esclusiva intervista che non nasconderà ai suoi 4 figli il passato di sesso e droghe del padre, quando saranno più grandi per comprendere. 

'' Teddy in più occasioni ha visto dei vecchi video di suo padre e mi ha chiesto se prima di me ha avuto altre donne ed ho dovuto risponderle di sì. Così almeno è informata. Non ha idea ora di come fosse promiscua la vita di Rob prima di me. Ma arriverà il momento di parlare del passato di papà, del periodo delle droghe, di tutte le sue donne. In confronto io sembrerò un angelo ... e per me va bene. Gli urleremo dietro che è stato un cattivo ragazzo e passeremo oltre. ''

L'attrice americana è molto aperta per quanto riguarda il sesso in quando è cresciuta a Los Angels accanto ad una madre che alla soglia dei 70 anni ha scritto un libro sulle gioie del sesso dopo i sessant'anni

'' Teddy assomiglia moltissimo a Rob e anche Charlie è un perfetto inglese da cima a fondo. Ha la stessa faccia di Rob ... è incredibile. In realtà tutti i mie figli assomigliano a lui. Non capisco perchè i miei geni sono così deboli. Pensavo mi assomigliassero visto che ho origini turche ma sono quattro diverse immagini di mio marito. C'è il Robbie solista, il Robbie dei Take That, Robbie dei primi anni e Robbie degli ultimi anni. L'unica caratteristica ereditata da me è la fossetta sul mento del piccolo Beau, l'ha presa da mio padre. Sono bambini davvero divertenti, espressivi, loquaci e con una personalità esplosiva ''

Alla coppia è stato offerto di partecipare ad un reality show televisivo stile The Osbournes 

'' Mai dire mai, ma per il momento l'idea è stata accantonata perchè teniamo molto alla privacy dei nostri figli. Non sono abbastanza grandi per capire le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non mi sembra giusto fare quella scelta per loro. Ci sono aspetti positivi e negativi. E non voglio metterli in quella posizione al momento. ''

Parlando del marito Ayda dice : '' E' metà ragazzo, metà uomo. Va a letto tutte le sere con il suo MacPro e le cuffie come un adolescente. C'è la convinzione che smetti di invecchiare quando diventi famoso oppure assumi droghe. Rob ha fatto entrambe le cose insieme quindi è come un ragazzo di 15 anni per certi aspetti.
Per il nostro podcast l'ho fatto cucinare. Gli ho dato la ricetta ma alla fine ha fatto solo un' omelette e con fatica. Non sapeva nemmeno dove fossero le uova o le ciotole. Un pò come Tom Hanks nel film Big. Nella vita ha saltato parecchie tappe perchè stava facendo altre cose.
In quarantena è metà uomo e metà ragazzo. È un marito, un padre eccellente e un artista straordinario che scrive musica incredibile. Ma non sa sbucciare una patata e gli piace giocare ai videogiochi ''

Ayda ha introdotto nella loro routine quotidiana sessioni di meditazione. Lei è anche ossessionata dal fitness e non passa un giorno senza allenamento. Tuttavia dopo le due gravidanza ammette che il suo fisico non è più lo stesso 
'' Sono sempre stata una in forma e pensi che tutto tornerà come prima. La taglia più o meno è la stessa. I pezzi del puzzle ci sono e puoi anche rimetterli insieme ma il tutto risulta un pò più sbilenco di prima. 
Un giorno ero così determinata a rientrare nei miei abiti pre-gravidanza che ho rischiato di fare una pessima figura davanti alla Regina al Royal Variety Performance. Avevo preso dei pantaloni da Topshop e mi ero autoconvinta che mi andassero bene ma mi si sono aperti davanti alla Regina. per fortuna non si è accorta. Se mi avesse visto le mutande ne sarebbe rimasta turbata ! ''

Ayda riguardo il concerto virtuale dei Take That del 29 maggio ha detto : '' Mi è piaciuto molto. Adoro quei ragazzi. C'è chimica e storia tra loro. Quando sono insieme c'è un bellissimo feeling. E anche stando dietro senza essere coinvolti puoi percepire la fratellanza che li unisce. Ovviamente io non c'ero ai loro esordi. So che ci sono stati alti e bassi ma quello che vedo ora è un gruppo di amici che si vogliono bene. Il concerto è stato un bagliore di luce in questo momento difficile che sta attraversando la nostra famiglia. Sia il padre di Rob che mia madre sono affetti da Parkinson ed a mia mamma a gennaio è stato diagnosticato un cancro alla cervice uterina ''