Segui su twitter

IN EVIDENZA:
TESTI E TRADUZIONI IN ITALIANO BRANI ROBBIE WILLIAMS
AGENDA :
17 Novembre 2019 - Hits Live Manchester
22 Novembre 2019 - Uscita album The Christmas Present
29 Novembre 2019 Concerto per radio 2 BBC
16 Dicembre 2019 : Party Natalizio con RW Arena di Wembley

lunedì 10 marzo 2008

La stampa dopo le dichiarazioni di Robbie Williams sugli alieni



Mi aspettavo che anche in Italia uscissero articoli sulla scia delle dichiarazioni di Robbie ma è ridicolo che prendano sul serio il fatto che possa davvero ritirarsi dalla sua professione di musicista per diventare ufologo a tempo pieno. Chi ha ascoltato come me l'intervista ha compreso il tono scherzoso. Robbie sta scrivendo canzoni, sta collaborando con parecchi artisti. Questo è il suo lavoro !

Non dimentichiamo :

"I'm a singer, I'm a song writer and I'm a born entertainer!.. this is what I do for living"

Ecco alcuni degli articoli usciti in Italia..tutti sullo stesso tono :

Robbie Williams pensa al ritiro. Voglio fare l'ufologo.

'Sto pensando di lasciare il pop per dedicarmi all'ufologia'. Quanto gli piacerebbe essere come Fox Moulder, l'agente dell'Fbi che dava la caccia agli alieni nella fortunata serie Tv X-files. Robbie Williams, che nei giorni scorsi aveva donato alla Nasa una somma consistente per approfondire le ricerche sugli altri pianeti profetizzando un incontro 'ravvicinato' con gli alieni entro il 2012, torna a parlare della sua passione. Nel corso di uno show radiofonico, intervistato dal cantante soul Joss Stone, Williams, secondo quanto riferito dal sito contactmusic, ha confessato di voler cambiare vita: 'Seriamente, voglio ritirarmi e investigare su questi fenomeni. Sto per smettere di essere una popstar per diventare uno studioso di ufo a tempo pieno'. Il cantante di Angels ha detto inoltre di essere stato visitato dagli alieni in tre occasioni e di poter testimoniare la comparsa di una 'grande striscia di luce nera' durante la registrazione di un disco in uno studio di Los Angeles. La star 34enne insiste sulla fondatezza delle sue idee, che molti considerano ormai una vera ossessione: 'Pensano che io abbia bisogno di cure. Che sia uscito di testa'. (AGI) - Londra, 9 mar.

AGI NEWS

Robbie Williams lascia la musica per gli UFO

L'ex cantante dei Take That, ha annunciato di voler lasciare la musica per diventare ufologo a tempo pieno.
La notizia non farà certo la felicità dei fans del controverso cantante, ma lui è deciso o almeno è quanto ha dichiarato ieri mattina durante una intervista radiofonica.Ha inoltre rivelato che sogna regolarmente di essere rapito dagli extraterrestri e che entro il 2012 ci sarà un contatto pubblico.D'altra parte l'interesse di Williams per la materia ufologica ultimamente non è certo un segreto. Basti pensare che il suo ultimo tour va sotto il nome di "Close Encounters" (Incontri Ravvicinati) e che di recente ha frequentato pubblicamente David Icke, già autore di diversi libri sulla teoria cospirazionistica di alieni rettiloidi che governano segretamente il nostro pianeta.I tre avvistamenti che ha avuto durante la sua vita, l'hanno convinto dell'attenzione che la materia ufologica merita e così molla tutto per diventare un ufologo a tempo pieno.Decisiva è stata sicuramente l'ultima delle tre esperienze, dato che ha suscitato nella pop star una sensazione di "connessione" o di "comunicazione" se vogliamo, con le entità aliene, essendosi verificata in circostanze effettivamente anomale.Sembra infanti che in questa ultima circostanza, il cantante si trovasse sul terrazzo della sua camera da letto, intento proprio a scrivere una canzone incentrata su un contatto alieno, quando: “Questa grande sfera dorata di luce si è accesa. Sulla mia vita.".Le altre due esperienze sono precedenti e risalgono una alla sua infanzia e l'altra in tempi più recenti è avvenuta sopra a un hotel di Beverly Hills e la racconta lo stesso Robbie: "Ero sulla mia sdraio di notte all'aperto. Un oggetto dalla forma quadrata mi ha sorvolato silenziosamente e poi è sparito.".Dato il passato controverso del cantante, non sarà facile per WIlliams convincere che non si sia trattato di allucinazioni, ma la sua determinazione nel voler lasciare la musica per dedicarsi allo studio del fenomeno, farà sicuramente da contrappeso ad eventuali pregiudizi di credibilità.Lo stesso ex Take That ironizza a riguardo, dimostrando di contro una grande lucidità nella sua scelta: "La gente penserà che sono pazzo, cosa che d'altra parte sono.".

Terniinrete

Nessun commento: