Segui su twitter

IN EVIDENZA:
TESTI E TRADUZIONI IN ITALIANO BRANI ROBBIE WILLIAMS
Traduzione in italiano Under The Radar 2
AGENDA :
15 Maggio 2018 - Uscita biografia REVEAL in italiano. Acquista QUI o QUI
Concerti Sud America 2018 :
5 Novembre(Cile)-8 Novembre (Paraguay)-10 novembre (Buenos Aires)-15/18 Nov. (Mexico)
4 dicembre serata benefica con i Take That presso Theatre Royal Haymarket Londra
Dal 6 al 16 marzo 2019 Concerti a Las Vegas
Giugno 2019 ( data da definirsi ) SOCCER AID Londra

mercoledì 31 gennaio 2018

SUL PALCO MI TRASFORMO IN SUPEREROE COME BATMAN


L'intervista riporta molti passaggi già letti in altre recenti interviste qui e qui. Quindi riporterò solo le parti non ancora tradotte.
Si tratta di un'intervista telefonica fatta qualche ora prima della serata organizzata da Stella Mc. Cartney.

Scrive l'intervistatore : Al telefono da Los Angeles sembra che la sua preoccupazione principale al momento sia il suo punto vita. E' la conseguenza di un Natale passato a mangiare cioccolato ma questa sera deve fare un'apparizione pubblica al 'Stella McCartney fashion party'.
Sua moglie è già all'opera per provare i vestiti ma Robbie invece è ancora al letto con il gatto ma tra breve toccherà anche a lui.
'' Vado a provare alcuni vestiti e mi renderò conto se sono ingrassato. E da questo dipenderà se la mia serata sarà bella oppure mi vergognerò di me stesso. ''
Le foto apparse sui tabloid il giorno successivo mostrano Mr. Williams in forma anche se il premio per lo style va alla moglie. Tuttavia ci sarebbe voluto davvero tanto cioccolato per rovinare la linea di quell'uomo di mezza età che prima di Natale ha pubblicato una foto dei suoi addominali ben scolpiti. 

'' Non ho terminato il tour europeo in ottima forma ma ora, all'inizio di questo, mi sento molto bene. Mi piace portare a completamento le cose ed ora ho la possibilità di farlo in condizioni di salute decisamente migliori di come le ho lasciate. 
Sono riuscito a fare il 98% delle tappe ma purtroppo ho dovuto rinunciare alla Russia per prendermi cura di me stesso.''

'' Sono giunto alla conclusione di essere un introverso che sembra un estroverso. Posso fare l'estroverso quarantacinque minuti, due ore sul palco ma poi tendo subito ad isolarmi. Ma non vorrei che fosse così. E' una continua lotta con me stesso perchè invece vorrei sentirmi a mio agio anche con gli estranei. Vorrei stringere amicizie, essere socievole, divertente ma è qualcosa che la mia natura non mi consente di fare. Qualcosa dentro di me mi dice di stare solo con me stesso o con la mia famiglia perchè là fuori fa paura. Meglio non provarci nemmeno perchè mi metterei solo in imbarazzo. Questa è la dicotomia di quello che faccio per vivere e quello che sono in realtà. E' una testa del cazzo la mia. 
Sono consapevole che questa figura di Batman prima o poi salterà fuori. Mentre prima era ' è spaventoso non so cosa fare se succede e sarà così per sempre '. Adesso invece ho 43 anni con parecchi tour alle spalle e quello che ho capito è che non morirò se succederà.''

'' Quando vado ad un concerto di altri artisti se non conosco almeno due canzoni di fila mi annoio. E non voglio che succeda ai mie concerti. Voglio che il pubblico capisca e riconosca tutto ciò che sta succedendo. 
Alcuni dei miei fans sono tipo ( e qui adotta un tono lamentoso ) : ' Perchè non canti quel brano dell'album bla, bla, bla... '. Ma prova tu a stare davanti a 35mila persone e perdere la loro attenzione. Ho troppa paura di stare lì sul palco mentre la maggior parte delle persone si annoia. Si chiama 'Heavy Entertainment Show' ed è quello che deve essere ed è quello che io voglio dare al pubblico.''

'' Ero in una boyband ma in qualche modo avrei voluto far parte degli Oasis o dei Radiohead ma poi ho capito che non faceva per me. Io invece sono questo showman. Ti rendi conto di chi sei solo dopo qualche anno che fai questo mestiere. La gente dice che sono bravo ad intrattenere ... beh allora sono un entertainer !
Sai io non avrò mai quel fattore cool che hanno le band che ti ho citato prima. Quindi il mio lavoro consiste nel fare quello che so fare bene e quello che so fare bene è cabaret di alta classe. Questo è come lo vedo io. Mi piace farlo ed è quello che desidero fare.''
Ho un grande pubblico di affezionati. Vengono a vedermi per divertirsi. Io ho standard elevati per me stesso e voglio offrire uno spettacolo all'altezza delle loro aspettative. E posso dire che la maggior parte delle volte non li deludo. ''

Il tuo spettacolo di apre con God Bless Our Robbie, sulle note di Land of Hope e Glory, durante le quali il pubblico è incoraggiato a cantare un karaoke che rappresenta un inventario delle tue debolezze e carenze.
'' Sì è autoironico. Non posso prenderlo troppo sul serio. Sono l'uomo più fortunato dello show busisness Gesu' Cristo ! Sai riesco appena ad essere intonato, non sono capace di ballare bene ma questo è quello che faccio per vivere e riempio gli stadi. E' strano ! Quindi c'è anche un sacco di umorismo autoironico perchè la mia vita è stata ... e continua ad essere ... semplicemente surreale. ''

L'esistenza surreale lo porta in uno dei posti più lontani della bussola 'Dunedin' ( città in Nuova Zelanda dove terrà un concerto ) una città di cui dice di non sapere nulla. 
Un rapido sguardo su internet gli mostra un vecchio edifico o qualcosa del genere e questo gli fa pensare che si tratti di una città idilliaca. 

'' Com'è il pubblico lì ? Saranno pronti per lo show ? ''

Certamente lo saranno.


martedì 30 gennaio 2018

lunedì 29 gennaio 2018

PRESTO 'REVEAL' TRADOTTO IN ITALIANO


La casa editrice Sperling and Kupfer ne ha comperato i diritti e possiamo dire con certezza che Reveal verrà presto tradotto in italiano.

 (Grazie ad A. Salzano per l'info )

LA MALATTIA MI HA FATTO CAPIRE CHE DOVEVO CAMBIARE COMPLETAMENTE STILE DI VITA

( immagine da IG Stories Ayda )

Intervista Stuff.au ( rivista australiana ).

Sono le quattro di pomeriggio e Robbie Williams è a letto con il suo gatto ... e me.
Si trova a casa sua a L.A.. Sua moglie si è appena alzata a ' fare le cose che fanno le mogli' . Così siamo solo lui, io e la mia foto che è apparsa su google da una ricerca che lui ha fatto sul computer.
Esatto sei a letto con Robbie Williams !

'' Ho una sorta di personalità che deve essere davvero terrorizzata per convincermi a cambiare stile di vita. L'anno scorso ho avuto parecchi problemi alla schiena, un pò di artrite nella parte bassa, un ernia al disco nel mezzo e un' altra al collo. E questo non è di aiuto se devo ballare di fronte a migliaia di persone che hanno pagato per vedermi.
Ero stressato. Mi risultava difficile camminare e persino stare sdraiato. Alla fine sono stato obbligato a fare i conti con questa situazione ma da un certo punto di vista è stata una benedizione. Ho dovuto prendermi cura di me stesso. Ora faccio yoga, pilates e sono vegetariano ''

Anche mentre rivedeva la bozza della parte finale della nuova biografia Reveal, Williams si è reso conto che doveva cambiare qualcosa nella sua vita :
'' Rileggendo il libro, alla fine ho capito che sono troppo vecchio per avere una testa ancora così incasinata. Era tutto lì, scritto in parole sulla carta. La mia vita deve cambiare, deve essere più semplice per me, qui in mezzo alle mie orecchie, in futuro. Il mio prossimo libro, se avrò la fortuna di pubblicarne un altro, sarà completamente diverso.
Non sapevo ancora che mi avrebbe colpito quella malattia che mi ha convinto del tutto a cambiare il mio comportamento nella mezza età. Ed è proprio su questa via migliore che mi sto allineando in questo periodo.''

'' Sono un introverso nevrotico e ansioso; pieno di terrore alcune volte. Ma davanti al pubblico appaio sfacciato ed estroverso. La dicotomia di quello che succede sul palco tutte le sere è interessante e meriterebbe che venisse scritto un saggio a proposito. Mi riguardo e penso ' Oh guarda lì .... è quando ero assolutamente terrorizzato e sembro l'uomo più sicuro del mondo '
Per es. preferirei che il mio compleanno passasse inosservato al resto del mondo e l'unica cosa che vorrei fare quel giorno è passare la notte abbracciato a mia moglie a farci le coccole e guardare reality TV. 
Hai presente quando ci sono 70.000 persone che ti guardano ? Non è normale ! ''

'' Il mio lavoro mi permette di rendere la vita dei miei figli incredibile. Sono un papà che lavora e fa un lavoro che gli piace perchè può esprimere la sua creatività. Anche se sono piccoli si stanno già rendendo conto che il loro papà è diverso da quello dei loro amici. 
Eravamo al ristorante l'altra sera e Teddy girava per la sala. Lei è molto socievole, le piace chiacchierare con la gente e raccontare che suo padre ha un sacco di premi e canta. Ma gli americani non hanno idea di chi io sia. 
Al momento credo che lei pensi che tutti i papà cantino. ''

'' A mano a mano che gli anni passano, beh non voglio usare la parola ' isolato', ma mi piace ciò che mi piace e mi sento bene nel fare ciò che mi piace fare. Quando sono in tour mi esibisco durante lo spettacolo e poi dormo sino a quello successivo. Non esco molto. 
Mi isolo sino a quando mi dicono che devo andare a recitare la parte di chi è sicuro di se e socievole. 
Mi sono preso tre anni di pausa e alla fine dei tre anni mi sono reso conto che probabilmente non andrò mai in pensione. Ho sperimentato come mi sento ed ho bisogno di fare qualcosa, di avere uno scopo. Qualsiasi conseguenza possa avere il mio lavoro e indipendentemente da come mi sento è sempre meglio che non fare nulla. ''

domenica 28 gennaio 2018

UN GIORNO FARO' UN CONCERTO SOLO CON CANZONI DI 'UNDER THE RADAR'


Un post condiviso da Ayda Field Williams (@aydafieldwilliams) in data:

Intervista a Herald Sun in occasione dei concerti in Australia del prossimo mese :

'' Adoro il modo in cui vengo accolto in Australia. In Inghilterra c'è un'alta ' poppy syndrome ' ( il fatto di criticare a qualunque costo le persone che hanno successo ). Vogliono distruggerti. Anche se non posso negare di avere un grande pubblico laggiù, del quale sono molto grato.
In Australia riesco a respirare, essere sfacciato, stravagante, divertente, fare lo scemo e dire quello che mi passa per la testa senza essere giudicato dalla gente. Per questo mi sento più australiano che inglese. ''

'' La mia salute è buona al momento. Ci è voluto molto per cambiare il mio stile di vita. Lo spavento di poter morire ti porta a fare dei cambiamenti drastici. Il grande vantaggio di quello che mi è successo lo scorso anno è che ho cominciato a prendermi cura di me stesso, orientandomi verso un comportamento corretto. Ora pratico pilates, yoga e meditazione.
E poi ti svegli un mattino e vedi la notizia della scomparsa di Dolores. Un' artista così straordinariamente dotata. Semplicemente non sembra vero. Ma invece sta accadendo sempre più spesso. E mi confonde sempre di più .... mi chiedo cosa sta succedendo al mio mondo, alle persone che conosco e amo.''

Nella set list del tour c'è anche il brano Something Stupid che Williams ha duettato con l'australiana Nicole Kidman con la quale si vocifera abbia avuto anche una storia d' amore
'' Abbiamo solo lavorato insieme, abbiamo cantato insieme. Convincere un personaggio del calibro della Kidman a cantare con me è stata l 'impresa del secolo. E' una persona adorabile. Incredibilmente dotata e talentuosa. Sono felice di aver collaborato con lei.''

La moglie Ayda è salita un paio di volte sul palco con lui durante gli spettacoli in Europa mentre cantava Something Stupid ma Robbie esclude la possibilità che possa ripetersi durante gli show australiani :
'' Ascolta già faccio fatica io con l'armonia figurati Ayda ''
Tuttavia la famiglia lo accompagnerà durante tutto il tour in Australia.

Una canzone che non smetterà mai di cantare è Angels 
'' Ho un lavoro da fare. E nella gamma delle emozioni umane devo tenermi un pò a freno altrimenti potrei piangere su tutto e sembrerei decisamente patetico. 
C'è gente che durante Angels alza un poster sulla mamma morta o il papà morto e in quel momento penso ' oddio adesso mi metto a piangere ' ''

Quello che è successo a Manchester lo ha influenzato durante il tour
'' Mi ha colpito molto. Ho fatto parecchi spettacoli in Europa lo scorso anno e tutte le sere verso la fine dello show pensavo ' succederà stasera ? ' succederà qui ? ' ''

I commenti sul forum e su Youtube riguardo un album che ha realizzato solo per i fan ( Under The Radar 2 ) sono stati decisamente più positivi che negativi
'' E' piaciuto molto il disco e ciò ha fatto un gran bene al mio ego. Queste canzoni esistevano da un decennio ed ora finalmente hanno trovato una collocazione. E' divertente. La gente vuole che faccia un concerto solo per Under The Radar. Lo farò un giorno ''

fonte

Da IG di un'amica di L.A.



Video sul red carpet durante la serata da Stella Mc.Cartney qualche giorno fa
(credits : AP C.N. RWMBE)

sabato 27 gennaio 2018

EDIZIONE PERSONALIZZATA DI UNDER THE RADAR 2 PER LA FESTA DELLA MAMMA



In occasione della festa della mamma ( in UK l' 11 marzo ) ci sono ancora disponibili in edizione limitata sul sito ufficiale le copie di UTR2 personalizzate ( cioè con il vostro nome scritto da Robbie oltre alla sua firma ). In questo caso l'iniziativa è rivolta ai figli che vogliono fare un regalo alla propria mamma, fan di RW.
Si chiede infatti di indicare il nome della propria madre. Robbie scriverà di proprio pugno il nome della mamma + ' Happy Mother's Day ' + il suo autografo originale.
Disponibile sino al 18 febbraio.
Nel prezzo di 50 sterline ( più spese di spedizione ) è compreso anche tutto ciò che si trova nell'edizione deluxe cioè :
Cinque cartoline
Un album booklet
Una lettera di Robbie prestampata uguale per tutti
Un download digitale dell'album

Info e acquisto QUI

martedì 23 gennaio 2018

NON RIESCO A GESTIRE I CAPELLI LUNGHI, PER QUESTO LI TAGLIO


Un post condiviso da Ayda Field Williams (@aydafieldwilliams) in data:


Dal forum di upfront:

Domanda : Mi domando perchè hai cambiato idea sul farti crescere i capelli . Avevi detto che avresti avuto il look alla Morrissey fino alla morte. Poi alla Dress Rehearsal e nei vloggie hai mostrato e detto che ti stavi facendo crescere i capelli. Ma quando sono venuta a vederti a Praga il look alla Morrissey era tornato ! Cosa è cambiato ?
RW : Non riesco a gestire la pettinatura con i capelli lunghi quindi li tengo corti.

INTERVISTA A CHRIS HEATH



Intervista a Chris Heath, autore di 'Feel' e di 'Reveal'

- Com'è vivere accanto ad una pop star e scrivere la sua biografia ?
Nel mio caso con Robbie Williams è stato molto semplice. Non era coinvolto nessun editore e Robbie mi ha lasciato condividere la sua vita e registrare tutto.

- Negli anni 70 le star non si aprivano in questo modo
Il timore di una cattiva pubblicità è grande. Non credo che nessun personaggio famoso abbia acconsentito che un reporter vivesse così vicino per così tanto tempo, come è successo tra me e Robbie Williams

-  Come mai Robbie Williams te lo ha permesso invece ?
Perchè a lui non importa nulla che si scriva un libro lusinghiero su di lui. Preferisce una biografia interessante e soprattutto vera. Bisogna tenere conto che è davvero stressante continuare a leggere falsità sulla propria vita. 

- Ha approvato quello che hai scritto ?
Sì ma e fondamentalmente non è cambiato di una sola parola. Durante tutti questi anni passati insieme siamo diventati amici e ci fidiamo uno dell'altro. 

- Questo può essere un problema nel momento che stai scrivendo la sua biografia. Cosa hai omesso ?
Solo le cose noiose. Davvero.

- In alcuni punti Robbie è così onesto che appare come un ridicolo narcisista
Non credere che le altre star siano diverse. Quello che distingue Robbie è il fatto che lui non lo nasconde. Sa quanto sia divertente.

- Nel corso degli anni cosa hai imparato sui personaggi famosi ?
Nelle 650 pagine del libro trovi la risposta alla tua domanda. Per farla breve ... molti dicono che essere una star è terribile. Ma non è questo il caso. A seconda di chi sei potrebbe essere una vita complicata ma Robbie Williams per esempio ti direbbe che essere una star è fantastico .

- Qual' è il danno più grave che la fama può provocare alla gente ?
Se non hai la costituzione fisica e mentale per far fronte alla pressione inimmaginabile dell'attenzione pubblica, allora può distruggerti.

- In che modo ?
Non voglio sembrare troppo comprensivo ora, ma di solito la gente non prova troppa compassione per le persone famose e ricche. Ma una star dentro di se non è una star, ma solamente un essere umano che vuole essere compassionevole e, come tutti gli altri, meritevole di indulgenza e perdono. 

tradotto dal tedesco con l'aiuto di google translate





lunedì 22 gennaio 2018

SOCCER AID 2018 - 10 GIUGNO -

23 gennaio ( Edit ) :
CONFERMATA LA DATA 10 GIUGNO 2018


22 gennaio :

Secondo quanto riporta la pagina del Soccer Aid di Wikipedia la partita del 2018 è fissata per il 10 giugno. Non è ancora indicata la città ma probabilmente anche quest'anno sarà l' Old Trafford di Manchester.


PRIME INTERVISTE RADIO IN AUSTRALIA IN OCCASIONE DEL TOUR DI FEBBRAIO

Jodie & Soda Radio Mix 102.3 :

WSFM 101.7 :



Domande e risposte su upfront :

Domanda : Se potessi dare un consiglio a 'te giovane' quale consiglio ti daresti ?
RW : Fare Rudebox il terzo singolo

Domanda : Se tu potessi scegliere di duettare con qualcuno del presente o del passato chi sceglieresti ?
RW : Freddie M.

UNDER THE RADAR 2 - TRACCIA DOPO TRACCIA - PARTE 2/2

UN PASSAGGIO A CASA DOPO LA SERATA DAI MC CARTNEY

Robbie e Ayda dopo la serata organizzata da Stella Mc.Cartney
fonte : Getty Images

***********************
IG Ayda :
Un post condiviso da Ayda Field Williams (@aydafieldwilliams) in data:

giovedì 18 gennaio 2018

LAS VEGAS -PLANET HOLLYWOOD


Un post condiviso da Ayda Field Williams (@aydafieldwilliams) in data:

SCHERZAVO QUANDO HO DETTO CHE MI SAREBBE PIACIUTO DUETTARE CON LIAM GALLAGHER.


Domanda/risposta su upfront
:

La domanda si riferisce all' intervista che ha rilasciato Rob a NME dove diceva che gli sarebbe piaciuto un duetto o collaborazione con Liam Gallagher
Liam ha risposto : ' Dio no. Direi proprio che è improbabile. Veniamo da due pianeti opposti ragazzo ! '
( vedi immagini sopra )

Domanda : Cosa pensi della risposta negativa che LG ha dato a proposito di una collaborazione con te ?
RW : Ho sempre saputo che glielo avrebbero chiesto ... da parte mia è stata solo un'elegante presa per il culo ... dato che conosco i suoi sentimenti nei miei confronti

Altre domande su upfront :

Domanda : Nelle ultime foto sei in ottima forma
RW : Ho perso circa 3 kg in un mese ... sono davvero contento....grazie !

Domanda : Che tipo di boss ti definiresti ? Uno di quelli che ha un sacco di pretese assurde verso i suoi dipendenti e che li rende tutti nervosi oppure uno sul genere tranquillo ?
RW : Sono fiero di ammettere che non sono il tipo che fa capricci o piazzate


UNDER THE RADAR 2 - TRACCIA DOPO TRACCIA - PARTE 1/2


Robbie racconta le varie tracce di Under The Radar 2
Prima Parte

BONO HA AIUTATO ROBBIE WILLIAMS A TENERE SOTTO CONTROLLO IL PROPRIO EGO


Scrive il Daily Star :

Bono degli U2 ha sempre supportato Robbie Williams perchè entrambi hanno bisogno di tenere sotto controllo il proprio ego. Negli anni hanno combattuto contro la depressione e la dipendenza e si sono tenuti d'occhio a vicenda.
The Edge ha detto in una recente intervista : ' Bono si prendeva cura di Robbie Williams così non ha  potuto fare nulla di stupido'
Bono ha risposto ironico : ' Io sono Robbie Williams ! '
Bono avrà anche sherzato su questo ma la canzone degli U2 'The Showman' con le sue parole "I lie for a living" potrebbe benissimo essere un brano di Robbie Williams.
Bono è d'accordo : ' Quando guardi gli show degli U2 degli anni 80, specialmente degli anni 90 vedi un sacco di humor. Credo sia importante quando stai facendo qualcosa di serio, mostrare anche l'altra facciata. Ma solo perchè The Showman è umoristico/spiritoso non vuol dire che sia meno importante.
Sto parlando dei performers e di come possono far finta di fare qualsiasi cosa, piangere, ridere e persino avere un orgasmo.'

fonte - fonte

mercoledì 17 gennaio 2018

TEDDY MI CHIEDE MOLTO SPESSO DI CANTARLE ' GO GENTLE'

Un post condiviso da Ayda Field Williams (@aydafieldwilliams) in data:


Domande e riposte da Upfront :

Domanda : Teddy conosce Go Gentle ? Gliela canti spesso e a lei piace ?
RW : Si mi chiede di cantargliela molto spesso

Domanda : Ciao a tutti sono nuova qui ( fan dei Take That dal 91 comunque ). Non so se questo è il posto giusto per contattare Rob ma ho appena finito di leggere Reveal e mi riferisco al pezzo in cui parla della sua giacca Planet Hollywood. Una mia amica lavorava per l'agenzia turistica dei bus che utilizzavano i TT e sostiene di avere la giacca di Robbie Williams di Planet Hollywood con delle chiavi in tasca !! Quindi ti chiedo Rob se hai perso quella giacca sul tour bus e se la rivuoi indietro.
RW : Woww fantastico ..... sembro proprio io visto che lascio sempre in giro qualcosa. Non mi preoccupo della giacca ma sono interessato a vedere le chiavi per capire se portano con loro dei bei ricordi. Magari scatta una foto e twittala o qualcosa del genere. Ma non spedirle. Sono abbastanza sicuro di aver sempre avuto 'una chiave' e non 'delle chiavi' ma potrei sbagliarmi

Domanda : Le registrazioni dei brani di UTR2 sono tutte recenti ? ( non importa quando sono state scritte le canzoni ). Te lo chiedo perchè hai detto che My Fuck You To You è del periodo di Intensive Care ma la tua voce è quella del 2017. E perchè io credo che "Snowblind'' su Swing Both Ways sia una vecchia registrazione. Cosa che la rende ancora più interessante.
RW : My Fuck You To You è la registrazione più vecchia di UTR2 e la voce è la mia di quel periodo

ROBBIE E AYDA AL CONCERTO DI PAUL MC.CARTNEY A LOS ANGELES

Ieri sera alla serata organizzata da Stella Mc.Cartney


Con Mark Ronson







Con James Corden
foto fonte Mail On Line


sabato 13 gennaio 2018

UN ANELLO CON LA FORMA DEL PENE DI ROBBIE WILLIAMS



Secondo quanto riporta il The Sun Robbie avrebbe regalato ad un amico stretto in segno di profonda amicizia un anello con la forma del suo pene. L'amico avrebbe restituito il favore creando un anello con la sagoma del suo membro e regalandolo a Robbie.

In upfront è stato chiesto a Rob se tutto ciò corrisponde a realtà e lui ha risposto : ''Sì e no .... non c'è lo stampo del piccolo Robbie'' .
Forse riferito al fatto che più di una volta ha detto di non essere molto dotato ...

Un post condiviso da Ayda Field Williams (@aydafieldwilliams) in data:

mercoledì 10 gennaio 2018

VINCI UN MEET AND GREET CON ROBBIE IN AUSTRALIA E NUOVA ZELANDA


Tutti i membri di upfront possono partecipare al concorso per vincere un meet and greet con Robbie nel backstage dei prossimi concerti in Australia e Nuova Zelanda.
Basta andare in Upfront QUI e cliccare in alto a destra il pulsante ' Meet Robbie ' . Poi selezionare le città nella quale preferireste incontrarlo e cliccare sul pulsante nero ENTER per tentare la fortuna.
I vincitori verranno contattati via mail un paio di giorni prima.

martedì 9 gennaio 2018

ORLY BROIDEH - UNA FAN CHE HA REALIZZATO I VIDEO DI UNDER THE RADAR 2


Intervista rilasciata alla tv israeliana da Orly Broideh, fan di Robbie che ha realizzato i video di Eyes On The Highway e Ms. Pepper.

In pratica i manager di Robbie hanno visto il video amatoriale che Orly aveva fatto per Hotel Crazy e  ne sono rimasti entusiasti. Così l'hanno contattata via twitter per chiederle ufficialmente di occuparsi del video di Eyes On The Highway e più tardi di quello di Ms. Pepper.

La ragazza che vediamo accanto ad Orly durante l'intervista è sua cugina ed è la protagonista della clip di Ms. Pepper. Orly le ha fatto circa 5000 foto per poi scegliere le più significative ed ha montato il tutto con illustrazioni, animazioni e scritte.

( grazie ad Orly Broideh e Chris Naworocktsie per la traduzione e il video )

domenica 7 gennaio 2018

NEBBIA A LOS ANGELES

Un post condiviso da Ayda Field Williams (@aydafieldwilliams) in data:


Domande e risposte da upfront degli ultimi giorni :


Domanda : Tra tutte le tue canzoni quale hai impiegato meno tempo a scrivere ?
RW : Better Man

Domanda : Qual'è la tua canzone preferita di Under The Radar 2 ?
RW : Numb, Speaking Tongues, Run It Wild. Ed ho ascoltato tante volte Andy Warhol !

THE HEAVY ENTERTAINMENT SHOW TOUR 2017 HA FRUTTATO 62 MILIONI DI DOLLARI


Il tour 2017 ( The Heavy Entertainment Show ) ha avuto un volume d'affari di 62 mil di dollari. Nella classifica di pollstar.com occupa il 25mo posto.
Dalla tabella si evince che il costo medio per un biglietto di un concerto di Robbie è di 108,71 dollari. Sempre in media ad ogni concerto Robbie si è esibito davanti a 24.797 persone e per questo tour ha venduto 570.324 biglietti. In media ogni concerto ha fruttato  2.695.652 dollari.
Robbie si è esibito in 23 città ad ha tenuto 31 concerti
Primi in classifica gli U2 con 316 mil di dollari



mercoledì 3 gennaio 2018

LE LETTERE DELLE FAN A VOLTE SONO INVASIVE ED INQUIETANTI


L'intervista è stata rilasciata alla giornalista Selina Maycock ( original thatter 😀 ) per Now Magazine UK

D : Ehy Robbie nella tua biografia Reveal hai scritto che hai proposto a tua moglie di sposarti il giorno di Natale con le quattro regine del mazzo di carte.
RW : Le ho fatto la proposta nello stesso punto in cui ho messo gli occhi su di lei la prima volta. Ma in realtà è una bugia perchè la prima volta è stato tramite una ricerca su google che ho fatto io stesso.

D : Cosa hai pensato la prima volta che l'hai vista su google ?
RW : Ho pensato che fosse davvero sexy, attraente e sensuale .... la sua personalità è ancora meglio del suo aspetto

D : Sei romantico ?
RW : Ho spesso avuto delle lacune sul fronte del romanticismo. Se il giorno del tuo compleanno ti dicessi ' Buon Compleanno babe !' con un bacio e un mazzo di fiori sarebbe abbastanza ?

D : SI, se venisse da te. Cerchi di essere romantico ? 
RW : Certo . Io sono molto tattile. Se fossimo in una stanza insieme stabiliremmo un contatto, non in modo provocante, ma saremmo molto vicini tutto il tempo. Ecco, in questo io eccello. 

D : Nel tuo libro dici che non avresti mai voluto una famiglia
RW : Erano gli anni in cui ero una pop star che si domandava se volesse una famiglia e ciò che mi mancava molto era qualcuno con cui condividere il mio umorismo. Ayda è più intelligente di me e sono sbalordito davanti alla sua capacità di farmi ridere.

D : Quando hai incontrato Ayda pensavi ancora che saresti rimasto single ?
RW : Sì. E questo è stato uno dei motivi per cui la nostra relazione non è decollata subito. Perchè uno dei miei comandamenti era ' non sposarti e non immischiarti in relazioni serie ' . Non mi sentivo in grado di farlo e pensavo che chiunque avesse accettato di mettersi con me poteva solo essere un pazzo. Ma eccomi qui dopo 10 anni al fianco della donna che amo.

D : Se oggi tu fossi single saresti su Tinder ? ( sito di incontri )
RW : No sarei su Raya. E' un app per appuntamenti riservata a persone famose con molti followers. Devi essere famoso e ci sono davvero molte persone importanti iscritte. Vorrei davvero dirti chi, ma non posso. 

D : All'inizio della tua carriera non c'erano i social network
RW : Per fortuna. Tante volte sono andato fuori di testa dove non c'erano nè paparazzi nè smartphone. Solo passaparola ma nessuna prova. Intendo che potevo vivere una vita relativamente normale. 

D : Trovi ancora lettere dei fan nella posta ?
RW : No. Non molte. Mi mancano ? No. Anzi trovo davvero strano quando me le mandano a casa. Ci sono delle cose oscure di cui non voglio parlare ma sono invasive ed inquietanti. 

D : Puoi fare ancora cose normali come andare nel negozio all'angolo ?
RW :  No assolutamente. E questo rappresenta la mia dottrina. Mi spaventa il fatto di interagire con il resto della società e quando qualcuno viene verso di me lo trovo traumatizzante ... lo so che è un parolone ma esco sempre con cappello e occhiali. 

D : Che ne dici di un film della tua vita ?
RW : Sì. Mi piacerebbe interpretarmi ma non so chi potrebbe fare me da giovane. Ho anche un' idea per il film. Ne ho già parlato con alcune persone di come mi piacerebbe che fosse. 

D : Hai scritto nel libro che un' altra reunion con i Take That non sarebbe interessante solo a 4 elementi . Potresti parlare quattr' occhi  con Jason ?
RW : Dipende tutto da Jason. Ci sentiamo solo un paio di volte l'anno via mail. Gli scriverò ' Ehi amico mi è successa questa cosa che mi ha ricordato di te con affetto .... ' Ma non gli chiedo di tornare nei Take That. 

D : Gary ha detto che per te la porta è sempre aperta. Non ti è mai venuta voglia di unirti a loro anche solo per un concerto ?
RW : Nah ! Ci sto se siamo tutti e 5. A dire il vero mi va bene anche se non siamo in cinque . Detto questo non è in agenda per i prossimi cinque anni .. forse. Ma di sicuro non nei prossimi due/tre anni. 

D : Facendo quattro conti. Cinque anni da adesso capita nel 2021. Praticamente il 25mo anniversario da quando i Take That si sono divisi. Quindi se tu tornassi con loro vorresti sempre avere il tuo pezzo di spettacolo dove esibirti come solista ?
RW : No. Era parecchio che non mi esibivo dal vivo. Avevo perso quella sicurezza di salire sul palco e in quel modo l'ho riacquistata .

D : Ti piacerebbe invece che per tutti e cinque ci fosse uno spazio come solisti durante lo show della reunion ?
RW : Yeah. Sono un grande fan dei brani di solista di Mark e di Gary. Sarebbe un concerto perfetto.

D : Quando ti esibisci sei ancora nervoso ?
RW : Sì. Alcune volte è un gioco da ragazzi, altre volte sono terrorizzato. So di essere coraggioso perchè il pubblico non può immaginare cosa c'è nella mia mente.

D : Cosa c'è nella tua mente quando sei sul palco ?
RW : Devo sapere esattamente cosa sto facendo ogni secondo. Potrebbe sembrare che io non sappia cosa sto facendo ma so quale sarà la prossima cosa che farò subito dopo e la posizione ! 
In questo particolare tour ho cantato una canzone intitolata Love My Life che è dedicata ai miei bimbi e quello che pensavo era ' cazzo sanno le parole ' e anche ' dov'è il gobbo ? '. La mia mente non riesce ad immagazzinare informazioni. Non potrei cantare Let Me Entertain You senza il gobbo. 

D : Quale dei vecchi costumi che indossavi con i Take That hai conservato ?
RW : Quale ti sarebbe piaciuto che io avessi conservato ? 

D : Qualcosa dal video di Do What You Like con la gelatina ?
RW : Sì stavo giusto per dirlo ... il sospensorio di Howard. No. In realtà non ho niente.

D : Cosa ? Niente ? 
RW : No. Erano tutti a casa di mia mamma. Ma avevo un bellissimo vestito di Vivienne Westwood in tartan viola con kilt e pantaloni sotto. Lo adoravo. Non lo vedevo in giro da qualche mese. Sono andato a casa, l'ho tirato fuori dall'armadio e infilato dentro la mano ma mi sono accorto che mia madre lo aveva modificato.

D : Cosa ? Per indossarlo lei ?
RW : Sì ... probabilmente anche a lei piaceva così tanto !