Segui su twitter

IN EVIDENZA:
TESTI E TRADUZIONI IN ITALIANO BRANI ROBBIE WILLIAMS
CALENDARIO UFFICIALE 2020 RWFANFEST
AGENDA :
18 Novembre - Palladium Londra - Royal Performance
22 Novembre 2019 - Uscita album The Christmas Present
22 Novembre 2019 - Intervista BBC Radio 2
23 Novembre 2019 - Jonathan Ross Show
24 Novembre 2019 - The Magic Of Christmas - London Palladium
26 Novembre : Alexandra Palace Thatre di Londra ' Not The Rw Show '
29 Novembre 2019 Concerto per radio 2 BBC
6 Dicembre 2019 NDR Talkshow Amburgo DE
14 Dicembre Miss France Marsiglia/Dome
16 Dicembre 2019 : Party Natalizio con RW Arena di Wembley
Concerti a Las Vegas dal 24/3 al 4/4 2020

lunedì 29 gennaio 2018

LA MALATTIA MI HA FATTO CAPIRE CHE DOVEVO CAMBIARE COMPLETAMENTE STILE DI VITA

( immagine da IG Stories Ayda )

Intervista Stuff.au ( rivista australiana ).

Sono le quattro di pomeriggio e Robbie Williams è a letto con il suo gatto ... e me.
Si trova a casa sua a L.A.. Sua moglie si è appena alzata a ' fare le cose che fanno le mogli' . Così siamo solo lui, io e la mia foto che è apparsa su google da una ricerca che lui ha fatto sul computer.
Esatto sei a letto con Robbie Williams !

'' Ho una sorta di personalità che deve essere davvero terrorizzata per convincermi a cambiare stile di vita. L'anno scorso ho avuto parecchi problemi alla schiena, un pò di artrite nella parte bassa, un ernia al disco nel mezzo e un' altra al collo. E questo non è di aiuto se devo ballare di fronte a migliaia di persone che hanno pagato per vedermi.
Ero stressato. Mi risultava difficile camminare e persino stare sdraiato. Alla fine sono stato obbligato a fare i conti con questa situazione ma da un certo punto di vista è stata una benedizione. Ho dovuto prendermi cura di me stesso. Ora faccio yoga, pilates e sono vegetariano ''

Anche mentre rivedeva la bozza della parte finale della nuova biografia Reveal, Williams si è reso conto che doveva cambiare qualcosa nella sua vita :
'' Rileggendo il libro, alla fine ho capito che sono troppo vecchio per avere una testa ancora così incasinata. Era tutto lì, scritto in parole sulla carta. La mia vita deve cambiare, deve essere più semplice per me, qui in mezzo alle mie orecchie, in futuro. Il mio prossimo libro, se avrò la fortuna di pubblicarne un altro, sarà completamente diverso.
Non sapevo ancora che mi avrebbe colpito quella malattia che mi ha convinto del tutto a cambiare il mio comportamento nella mezza età. Ed è proprio su questa via migliore che mi sto allineando in questo periodo.''

'' Sono un introverso nevrotico e ansioso; pieno di terrore alcune volte. Ma davanti al pubblico appaio sfacciato ed estroverso. La dicotomia di quello che succede sul palco tutte le sere è interessante e meriterebbe che venisse scritto un saggio a proposito. Mi riguardo e penso ' Oh guarda lì .... è quando ero assolutamente terrorizzato e sembro l'uomo più sicuro del mondo '
Per es. preferirei che il mio compleanno passasse inosservato al resto del mondo e l'unica cosa che vorrei fare quel giorno è passare la notte abbracciato a mia moglie a farci le coccole e guardare reality TV. 
Hai presente quando ci sono 70.000 persone che ti guardano ? Non è normale ! ''

'' Il mio lavoro mi permette di rendere la vita dei miei figli incredibile. Sono un papà che lavora e fa un lavoro che gli piace perchè può esprimere la sua creatività. Anche se sono piccoli si stanno già rendendo conto che il loro papà è diverso da quello dei loro amici. 
Eravamo al ristorante l'altra sera e Teddy girava per la sala. Lei è molto socievole, le piace chiacchierare con la gente e raccontare che suo padre ha un sacco di premi e canta. Ma gli americani non hanno idea di chi io sia. 
Al momento credo che lei pensi che tutti i papà cantino. ''

'' A mano a mano che gli anni passano, beh non voglio usare la parola ' isolato', ma mi piace ciò che mi piace e mi sento bene nel fare ciò che mi piace fare. Quando sono in tour mi esibisco durante lo spettacolo e poi dormo sino a quello successivo. Non esco molto. 
Mi isolo sino a quando mi dicono che devo andare a recitare la parte di chi è sicuro di se e socievole. 
Mi sono preso tre anni di pausa e alla fine dei tre anni mi sono reso conto che probabilmente non andrò mai in pensione. Ho sperimentato come mi sento ed ho bisogno di fare qualcosa, di avere uno scopo. Qualsiasi conseguenza possa avere il mio lavoro e indipendentemente da come mi sento è sempre meglio che non fare nulla. ''

Nessun commento: