Segui su twitter

IN EVIDENZA:
TESTI E TRADUZIONI IN ITALIANO BRANI ROBBIE WILLIAMS
CALENDARIO UFFICIALE 2020 RWFANFEST
AGENDA :
17 Novembre 2019 - Hits Live Manchester
18 Novembre - Palladium Londra - Royal Performance
22 Novembre 2019 - Uscita album The Christmas Present
24 Novembre 2019 - The Magic Of Christmas - London Palladium
26 Novembre : Alexandra Palace Thatre di Londra ' Not The Rw Show '
29 Novembre 2019 Concerto per radio 2 BBC
6 Dicembre 2019 NDR Talkshow Amburgo DE
14 Dicembre Miss France Marsiglia/Dome
16 Dicembre 2019 : Party Natalizio con RW Arena di Wembley
Concerti a Las Vegas dal 24/3 al 4/4 2020

martedì 9 novembre 2010

ROBBIE VOLEVA LASCIARE I TAKE THAT UNA SECONDA VOLTA LO SCORSO ANNO





L'articolo apparso oggi sul The Sun evidenzia alcuni punti fondamentali del documentario Look Back Don't Stare .

Robbie dichiara nel film : " Il mio problema è sempre stato Gary. Volevo distruggerlo...volevo annientare la memoria della band e non ho mai mollato. Anche quando lui era lontano dalle scene io non ho mai lasciato perdere e per questo mi scuso sinceramente.
Ma in realtà avevo bisogno che Gary ascoltasse la mia verità, l'esperienza che ho vissuto e sentivo il bisogno anche del suo conforto. E quando finalmente ho avuto il suo sostengno è stato un momento veramente magico. Perchè ti rendi conto che due persone ormai cresciute possono scusarsi confrontando le proprie verità e capire che se ci si è fatti così male è perchè ci si voleva troppo bene.
Gary è il capitano della nostra nave e io sono felice di essere sotto la sua tutela perchè è come una figura paterna per noi.
Ero una persona senza entusiasmo, sola e spaventata ma improvvisamente mi sono sentito ispirato. C'erano degli amici finalmente con cui lavorare e non avrei voluto far parte di nessun altro gruppo se non dei Take That.
Non abbiamo bisogno gli uni degli altri. Vogliamo stare uniti. Al momento desideriamo giocare  un gioco dove ci si conosce meglio a vicenda e questo significa anche scrivere insieme canzoni.
Ho avuto la sensazione di non essere abbastanza forte per poter proseguire con loro quando ci siamo incontrati per la prima volta on stage insieme al Children in Need lo scorso novembre. A quel punto volevo mollare per la seconda volta la band. Avevo paura di non trovare l'energia necessaria. Di andare incontro a qualcosa di troppo grande per me."

Mark :" A questo punto sono andato a casa di Robbie un paio di volte perchè ho pensato che sarebbe stato meglio parlarne a lungo.
Gli abbiamo detto di non pensare alla promozione e al tour. E' una cosa difficile ma dopotutto si tratta solo di un anno.... Concentriamoci solo sul disco per il momento. Quanto ci vorrà ? Un mese al massimo in sala registrazione. Lo vuoi fare ? .... E così Robbie si è deciso a farlo."

Gary :" All'inizio vedere la carriera di Robbie salire così in alto mi faceva sentire un perdente. Sono arrivato al punto di voler cambiare il mio nome sulla carta di credito perchè al telefono quando sentivano il mio nome facevano commenti ironici. Il Robbie che conoscevo negli anni 90 non è quello che conosco ora. Ma quegli anni mi sono serviti per arrivare a quello che sono adesso. Dovevo raggiungere il fondo per diventare la persona di oggi e quindi mi sento di dover ringraziare quel periodo.
Se non avessimo rimesso insieme la band non avremmo mai avuto Rob con noi. Avevamo bisogno di ritrovarci sullo stesso piano dal punto di vista del successo.
Desidero davvero che lui possa divertirsi tanto con noi. Voglio vederlo dal vivo di nuovo sul palco perchè non l'ho visto per anni. E se questo può servire ad aiutarlo a ritrovare se stesso di nuovo..bè sarebbe fantastico !.
Quando ho sentito che Robbie stava per tirarsi indietro una seconda volta mi sono imposto....Che stronzata ! Ma cosa stiamo facendo allora ? Abbiamo scritto delle canzoni fantastiche e tu vuoi buttare tutto al vento. Vuoi dire che stata tutta una perdita di tempo !?..."
.

2 commenti:

Rui ha detto...

questo la dice lunga su tutto l'ambaradam....

Giò W. ha detto...

Avevo già letto di sue indecisioni, tentennamenti...e non mi ha sorpreso che ad un certo punto lui avesse deciso di mollare il progetto!
Visti anche i problemi che aveva a salire da solo su un palco, pensare a tutto 'l'ambaradam' che si muove quando i TT fanno un tour e a tutto il caos di promozione ecc. è quasi naturale che si sia sentito così.
Per fortuna non ha ceduto.Se vogliono davvero stare insieme, se lui sta bene questa volta con loro e hanno dato vita a qualcosa di buono creativamente parlando nello scrivere le loro canzoni sarebbe stato un grosso peccato.
E poi Rob ce la può fare!
Sarà splendido vederlo di nuovo su un palco, sia da solo che insieme a loro!^_^