Segui su twitter

IN EVIDENZA:
TESTI E TRADUZIONI IN ITALIANO BRANI ROBBIE WILLIAMS
AGENDA :
17 Novembre 2019 - Hits Live Manchester
22 Novembre 2019 - Uscita album The Christmas Present
29 Novembre 2019 Concerto per radio 2 BBC
16 Dicembre 2019 : Party Natalizio con RW Arena di Wembley

mercoledì 16 gennaio 2019

STEPHEN DUFFY PARLA DELLA SUA COLLABORAZIONE CON ROBBIE WILLIAMS


L’abbiamo un po’ tutti credo dimenticato ma dopo la separazione tra Guy Chambers e Robbie avvenuta nel 2002, Robbie non rimase da solo in studio. Nel 2005 invitó Stephen Duffy per la registrazione dell’album Intensive Care. 
Ciò che è meno noto è che l’incontro tra i due artisti è molto più vecchio. Dalla sua prima biografia del 2004 si legge che l’incontro tra i due avvenne dietro le quinte di Knebworth ma in realtà il loro primo incontro risale al 1996!
Questo è ciò che ha rivelato lo stesso Stephen Duffy in una recente nuova intervista. I due si incontrarono durante la registrazione del brano ”Freedom” e la collaborazione con il ragazzo Chambers non esisteva ancora! 
Fu poi nel 2003 in un successivo incontro che Robbie comunicó il desiderio di lavorare con lui. 
In questa intervista si apprende inoltre che Intensive Care ad oggi ha venduto oltre 8 milioni di copie il che lo colloca come album più venduto al di fuori degli UK.
Stephen racconta gli inizi della loro collaborazione:
“Una sera ci trovammo a Notting Hill e in auto Robbie mi disse “dovremmo scrivere insieme” e io pensai “ha lavorato con Guy Chambers, la partnership di maggior successo dai tempi di Lennon e McCartney. Ero lusingato, ma non abbastanza ingenuo da pensare che sarebbe stata la decisione meno gradita dal punto di vista della EMI, l'etichetta discografica di Robbie. Ma poi, Claire, che ha suonato il pianoforte in Robbie' s band e che divenne in seguito mia moglie, continuava a passare gli ultimi album dei Lilac Time ( il gruppo di Stephen fondato con il fratello nel 1986 ndr).
Fu così che Robbie e Guy si sciolsero.
Robbie voleva scrivere una canzone in stile folk, e io avevo appena finito di incidere l’album Devil’s Dark Circle e quindi avevo una marea di accordi e spartiti sparsi in giro. Fu così che Intensive Care diventó una miscela tra i due stili. Ci sono letteralmente centinaia di brani bizzarri suoi in giro rimasti tutt’oggi inediti. 
lui al basso, io alla chitarra, lui sulla tastiera, io al basso, o qualcos'altro, e stavamo facendo cose davvero incoerenti. Ma cominciò a cantare, e la canzone coerente apparve. Non si completa tale successo con solo carisma. (...) Quando si lavora con qualcuno famoso come Robbie, la musica può essere vista come secondario, ma sono molto orgoglioso di questo album, e siamo riusciti a creare titoli eccezionali e l'album è stato # 1. "

( traduzione a cura di Ivan Zanardelli )

Fonte

Sotto materiale postato in questi giorni sui social :
↓↓↓
Rob e Bob parlano del loro primo incontro che li ha portati a collaborare insieme


Qui ↓ una foto twittata dal papà di Robbie
E' stata scattata nel 1987 con una cantante collega del padre

Nessun commento: