Segui su twitter

IN EVIDENZA:
TESTI E TRADUZIONI IN ITALIANO BRANI ROBBIE WILLIAMS
AGENDA :
17 Novembre 2019 - Hits Live Manchester
22 Novembre 2019 - Uscita album The Christmas Present
29 Novembre 2019 Concerto per radio 2 BBC
16 Dicembre 2019 : Party Natalizio con RW Arena di Wembley

sabato 19 aprile 2008

The Guardian.co.uk Robbie Williams & Jon Ronson

L'illustrazione che accompagna l'articolo
( tnks samemistake trws )
(tnks PR)

Vi consiglio di leggere l'articolo.
E' molto interessante !



I'm loving aliens instead

Nel dicembre del 2006 Robbie Williams ha terminato il suo tour. Nel 2007 si è dedicato alla sua squadra di calcio e dopo aver annunciato che non avrebbe rilasciato nessun album nel 2008, un giorno inaspettatamente mi ha chiamato e mi ha chiesto se volevo partecipare insieme a lui ad una conferenza sugli UFO nel Nevada.
Mi ha detto :
“ Ho passato tanto tempo ad informarmi di questi argomenti su internet ma ora voglio alzarmi dal letto e conoscere esperti del settore.
C’è una conferenza giovedì a Laughlin, all’hotel Aquarius. Ci sono persone, che sono state rapite dagli alieni, che portano le loro testimonianze. C’è addirittura un medico che dice di aver estratto dal corpo di alcuni pazienti oggetti metallici non terreni. Se andiamo lì potremo vedere di persona con Jon Ronson “
Robbie sembra sorpreso dal mio scetticismo quando gli domando :" Se questi alieni ci sono davvero perché si nascondono ? ". Lui mi risponde che probabilmente stanno facendo un errore ma vuole provare a crederci.
Quando Robbie mi ha aperto la porta alla sua casa di L.A quasi non lo riconoscevo. Ha una folta barba cespugliosa. Mi ha detto che sarebbe andato in Nevada a parlare di UFO e forse avrebbe dovuto rasarsi perché così poteva rischiara di passare per matto.
In realtà non ho pensato che fosse matto per la barba. Questo è il primo periodo dopo tanti anni che si prende una pausa, quindi sta facendo le cose che non ha mai potuto fare, compreso farsi crescere la barba.
Mi dice : “ Alle pop star non è ammesso avere la barba….dimmi il nome di una pop star con la barba se lo sai ? “
Andiamo nella sala TV dove c’è la sua ragazza, Ayda Fiel che sta guardando un DVD sugli UFO. Così lo guardiamo insieme. Non fa solo quello durante le sue giornate. Gioca a golf e scrive canzoni ma da quando si è preso una pausa il paranormale è diventato parte della sua vita.
Robbie mi aveva già contattato nel 2005. Mi ha telefonato mentre era nell’hotel di Blackpool, per girare il video di Advertising Space. Mi ha detto che gli era piaciuto il mio libro sull’argomento e avrebbe voluto passare una notte in una casa infestata da spettri .
Ho così contattato i proprietari delle ville che quando hanno sentito il nome di Robbie Williams non hanno esitato a darmi il permesso di visitarle ed hanno invitato tutti Robbie a dormire nelle loro case abitate da fantasmi.
Ma lui era così occupato a promuovere il suo album Intensive Care che non è mai riuscito ad andare ospite da nessuno.
Ora è arrivato il momento di interessarsi seriamente della cosa. Stiamo viaggiando su un aereo privato per il Nevada con Ayda e un altro lugubre amico di Rob, Brandon ( un produttore che ha collaborato in Rudebox)
E’ molto piacevole stare in compagnia di amici su un aereo privato. C’è una bella atmosfera. La cosa strana è che sembriamo tutti più vecchi.
La conferenza all’inizio mi sembrava noiosa. Poi ho visto vicino a me Robbie così interessato a non perdere neanche una parola che ho deciso di prestare più attenzione.
Una signora sta raccontando l’esperienza incredibile di suo figlio con gli alieni. Io sono un pò scettico ma Robbie mi dice che crede a quello che dice.
La signora afferma che avrebbe voluto fotografare gli UFO quando venivano a prendere suo figlio ma tutte le volte la sua macchina fotografica usa e getta non funzionava bene.
A questo punto l’amico di Rob, Brandon, si è alzato e ha chiesto “ ma scusi perché non compera un macchina fotografica migliore ? “.
Non vi dico le facce che hanno fatto i presenti. Quella non è una domanda da fare ad una conferenza sull’ufologia !!!!
Brandon prosegue : “ Ma lei non ha mai consultato un psichiatra ? “ Robbie sorride.
La donna risponde ironicamente “ Non mi intendo di tecnologia e inoltre se molti di noi hanno avuto esperienza simili può essere che siamo tutti pazzi allora “
Robbie esce per fumare e io domando a Brandon perché Robbie l’ha portato lì se sapeva che avrebbe cercato di polemizzare sull’argomento.
Lui mi ha risposto “ Ci sono due lati di Robbie su questo fronte. Da una parte è coinvolto e dall’altro c’è un po’ di sarcasmo e scetticismo. Io credo che questo sia il lato predominante “
Robbie quando torna dice della donna che aveva parlato : “ Mi ricorda mia madre. La mamma leggeva i tarocchi e il palmo della mano delle persone. In casa c’era uno scaffale pieno di libri sui demoni, gli elfi e le stregonerie. Mi facevano paura. Non ho mai parlato con lei di questo ma sono cresciuto con il timore di tutto ciò. Per questo mi interessano gli UFO e il paranormale. Voglio capire perché ho così paura di notte “
Robbie si alza e si avvicina alla donna : “ Salve sono Rob. Posso comperare il tuo libro autografato ? Come sta tuo figlio ? E’ felice ? Coltiva delle amicizie ? “
Ann, la donna, confida a Rob che il figlio, soprattutto in Inghilterra è stato ridicolizzato e non ha più amici. Robbie allora le prende le mani e dice : “ Anche se tutto questo non fosse vero, ma non penso, dovrebbero mostrare comunque compassione e rispetto. “
Robbie paga il libro e saluta.
Ann lo guarda e dice : “ Lo sai che assomigli a Robbie Williams ? “
C’ è un attimo di silenzio come se Rob si fosse dimenticato chi è in realtà e poi dice “ Ma io sono Robbie Williams. Tieni, dai il mio indirizzo mail a tuo figlio. Quando vuole possiamo chattare. State passando dei brutti momenti. Vi capisco . E’ successo anche a me. Unirsi ai Take That è stato come partire su una navicella spaziale . I vecchi amici pensavano fossi strano al mio ritorno“
Durante il pranzo qualcuno gli chiede l’autografo. Si avvicina uno degli organizzatori del convegno e gli dice che sarebbe utile avere dalla loro parte un personaggio famoso come lui per diffondere tra i giovani nel mondo queste teorie. Robbie sembra molto interessato a dare una mano “ Questa è forse la cosa più interessante che sta succedendo al pianeta. E’ giusto che la gente sia informata “.
Non è la prima volta che Robbie "mette a disposizione" la sua fama per il paranormale. Qualche anno fa ha invitato a casa sua un medium per una seduta spiritica Derek Acorah. Poco dopo è uscito un DVD e un articolo su questo loro incontro, speculando sullo spirito della nonna di Robbie. Un'altra brutta e esperienza l’ha avuta con un medium giapponese che gli ha raccontato una serie di bugie.
Una donna racconta ad Ayda che c’è stata una una lotta tra due rettili giganteschi la notte prima nel deserto, fuori dall’hotel.
Ayda le chiede se sono state fatte delle foto ma la donna risponde che sono stati solo prelevati dei campioni di tessuto che il Dott. Roger Leir mostrerà.
Rob dice “ Dott. Leir. Sono Rob. L’ho già incontrata al Life Expo e l’ho vista più volte su Discovery Channel. So che avete dei campioni di rettili qui in albergo. Posso vederli ?"
Ci dirigiamo verso la stanza di Roger. Robbie e Ayda scrutano attentamente il tessuto. Rob dice “ Potrebbe essere di tutto. Lei cosa ne dice dottore. E’ eccitato per questa cosa ? “
“ Non posso ancora dire. Recentemente ho esaminato un oggetto non identificato e si è poi rivelato un pezzo di legno “
“Ah” dice Rob un po’ deluso “ Lei non ha paura che gli alieni vogliano indietro tutta la loro roba ? “
Roger dice : “ Bè se la rivogliono, possono riprendersela. Hanno certamente una tecnologia superiore alla nostra “
Finalmente la conferenza è terminata. Robbie compera 15 DVD sugli UFO.
Torniamo a L.A. e gli chiedo se ha intenzione di guardarseli tutti. Lui mi risponde :“ Ho smesso di leggere il The Sun, il Mirror e il Mail perché scrivevano cose orribili su me e altri personaggi. Così ho riempito il vuoto con questa roba “
Penso che faccia bene. In una sola settimana in questi giornali è stato riportato falsamente che stava con una certa Natassia e che aveva avuto un faccia a faccia con David Icke ( in realtà non si sono mai incontrati ).
Anche nel mondo del paranormale girano parecchie storie inventate. Si rischia di cadere dalla padella alla brace. Robbie ne è consapevole ma dice che almeno è un argomento interessante, di più di quello che scrivono i tabloids.
Lo lascio sul balcone a guardare il cielo con Ayda e sembra felice anche se non c’è niente di paranormale in quello.
“ C’è sempre un cerchio nero laggiù” dice Ayda “ La vedi quella chiazza nera ?.. E’ come una nebbia scura “
Robbie le risponde “ Sì, potrebbe essere spiegabile come un inquinamento luminoso. Può essere solo quello. Sei proprio una americana un poco pazza (stronza ? ) ma se non abbiamo compagnia possiamo stare anche a guardare il cielo per un ora e mezza. "Materializzati..Materializzati ! Facciamo la nostra danza della materializzazione. Ma non davanti a Jon. Penserà che siamo troppo strani. "
Tornano a fissare il cielo ma alla fine Rob dice “ No..non c’è niente lassù stanotte ! “


***********************

mie considerazioni :

Al di là del discorso sull'ufologia, a me questo articolo è parso molto interessante per quanto riguarda Robbie come persona. Ne sono emersi degli aspetti fondamentali per chiarire alcuni elementi che ultimamente sono stati travisati.

-Rob si interessa al paranormale ma con le dovute cautele. Vuole conoscere e vedere con i suoi occhi. Non da tutto per scontato. Come è già stato detto più volte, ha matenuto i piedi ben saldi a terra e come sempre è molto disponibile verso le persone più deboli e vulnerabili.
- E' felice, rilassato e oltre a giocare a golf sta scrivendo canzoni. Forse ha accantonato il calcio ?
- Il rapporto con Ayda lo fa stare bene anche perchè questa donna condivide a pieno le sue passioni. L'anno scorso l'abbiamo vista tifare sul campo da calcio. Ora lo segue in questa avventura. Sembra quasi più coinvolta lei ! Forse con questa ragazza accanto può permettersi di non essere sempre al top della forma, si è fatto crescere la barba se pur consapevole che per il lavoro che fa non è il look più indicato. Forse quando tornerà on stage la taglierà...chissà ?
- E poi questa donna è unica ! secondo me non gli è mai successo prima d'ora di trovarsi solo in casa con una ragazza e sentirsi dire " Robbie ti prego ..facciamo la danza della materializzazione ? "

Nessun commento: